Quando la moda oltrepassa ogni limite

Abla Xhaferri

Si dice che l’infanzia sia il periodo più sereno e felice della vita. Ma non per tutti i bambini è cosi. Molto più spesso in Tv, su internet, nelle riviste di moda e sulle passerelle i “grandi” protagonisti diventano loro, i bambini.

Poco tempo fa il fotografo e stilista Tom Ford, per far riflettere su questo tema cosi delicato, ha deciso di provocare il mondo della moda pubblicando in copertina su Vogue Francia le immagini di bambine di 8 anni truccate e vestite con accostamenti e pose fin troppo equivoche. Quella che, però, doveva essere una critica al fashion system e alla società moderna si è trasformato in uno scandalo che ha provocato un uragano all’interno di Vogue, comportando perdita di  investimenti pubblicitari e  le  dimissioni immediate della capo redattrice e del fotografo.

Ma gli scandali e le follie degli adulti nei confronti dei bimbi non finiscono qui.

La maison americana Abercrombie & Fitch, per questa stagione estiva, ha messo in vendita bikini da bambina con reggiseno imbottito. Il costume a triangolo push up rientra fra i pezzi della collezione estate Abercrombie Kids, quella destinata alle ragazzine da 7 a 14 anni.

In America, paese fin troppo liberale, si permette a una mamma di 34 anni Kelly, estetista di professione, di inietta ogni tre mesi del botox sulle labbra, sulla fronte e intorno occhi, della proprio figlia di soli 8 anni Britney Campbell. La madre è convinta che tutto ciò permetterà alla figlia di diventare una vera star. Purtroppo, quello di Kerry non è un caso isolato.

Sempre negli Stati Uniti, infatti, si sta diffondendo sempre più la tendenza ai “ritocchini” prematuri, soprattutto fra le bambine che come Britney partecipano ai concorsi di bellezza come Little Miss America. La bambina nell’immagine a sinistra è una delle concorrenti. La foto parla da sola.

Ma neppure i genitori “Vip” sono da meno.

Suri, la figli di Tom Cruise e Katie Holmes, a soli 5 anni si trova al 21° posto della classifica delle donne meglio vestite al mondo. La bambina ha un guardaroba dal valore di 2 milioni di dollari ed indossa già tacchi a spillo Jimmy Choo. È vestita con abitini firmatissimi e  non esce mai di casa senza un po’ di make up. Ha anche una carta di credito, questo secondo i genitori, per  farle  conoscere il valore del denaro già dalla tenera età. Papà Tom ritiene che sia un complimento il fatto che  tutti vogliano copiare gli abiti di Suri e il modo in cui si veste.

Forse i genitori dovrebbero insegnare ai propri figli che nella vita è più  importante dimostrare il valore della persona che si è, non di ciò che si indossa.

Informazioni su Abla Xhaferri

Laureata in Scienze Politiche (Comunicazione. Media e Giornlismo). Per me il ruolo del giornalista consiste nel dar voce, in modo umano, a chi non ce l'ha. In "Giardino di Scheggia", mi occupo principalmente di tematiche sociali, di non profit, volontariato ed iniziative umanitarie che mi toccano il cuore!! https://giardinodischeggia.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Dimmi la tua!!! :-D

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...