Parigi P/E 2012 sfila Chanel

Abla Xhaferri

Come in un aereo della Pan Am va in scena la collezione alta moda di Chanel per la primavera estate 2012: lo stilista Karl Lagerfeld infatti si è ispirato proprio alla famosa serie televisiva americana per l’ambientazione della passerella, inserita all’ interno di un aereo, con gli spettatori seduti ai lati. Un evento esclusivo, come ogni sfilata di alta moda Chanel. Come in ogni collezione non mancano i pezzi iconici e le rivisitazioni di tailleur e degli abiti di bouclè.

Arrivano così in passerella dei tubini allungati che uniscono in un solo pezzo il tailleur bouclé di Mademoiselle Coco: hanno collo a cratere, spalline rinforzate con la parte inferiore interrotta da due tasche infilate in una linea orizzontale.

L’Alta Moda Chanel è essenziale e con alcuni tocchi di stile inimitabili. Pulita e raffinata, giovane e fresca, un po’ da Lolita e un po’ da perfetta hostess bon ton. Nulla è ostentato,  nulla è esagerato, le silhouette sono pulite, con giacchini con con colli ampi e rigidi, vestitini dalla vita bassa appoggiata sui fianchi e la sola licenza poetica delle maniche che diventano a sbuffo o sembrano delle piccole ali.

La donna Chanel è contemporanea anche nelle occasioni più eleganti e affronta il proprio look con un’attenzione maniacale dei dettagli, delle lavorazioni preziose e dei tessuti ricercati: non manca il tradizionale tweed, tutti i tessuti sono tempestati di cristalli e punti di luce oltre ad inserti in tulle e chiffon.

Capo dopo capo la superficie dei tessuti si fa più intricata che comincia ad arricchirsi di ricami di decori. Per la sera, gonne e giacche si allungano, creando un look che guarda dritto ai decenni prima di Coco.

Nel finale, il tulle e lo chiffon trasparenti provano a snellire un gusto piuttosto pesante e impostato, tramite l’utilizzo del plissé e delle spalle nude. Cappotto e completo neri, maxi cravatta, mega colletto bianco più guanti borchiati e stivali.

Lagerfeld si presenta a ricevere gli applausi con la mise d’ordinanza. L’alta moda di Chanel, in fondo, non potrebbe somigliargli di più: si tratta  di uno stile impostato, prigioniero della linea disegnata e asservito a una geometria più immaginata che reale.

Video Sfilata:

Informazioni su Abla Xhaferri

Laureata in Scienze Politiche (Comunicazione. Media e Giornlismo). Per me il ruolo del giornalista consiste nel dar voce, in modo umano, a chi non ce l'ha. In "Giardino di Scheggia", mi occupo principalmente di tematiche sociali, di non profit, volontariato ed iniziative umanitarie che mi toccano il cuore!! https://giardinodischeggia.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog, Eventi, Notizie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Dimmi la tua!!! :-D

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...