Giorno della Memoria 2012. Regione Toscana ricorda con tante iniziative

Abla Xhaferri

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa, arrivando nella città polacca di Auschwitz, aprirono i cancelli del campo di sterminio svelando al mondo gli orrori che vi erano stati consumati.

Nel 2000 il Parlamento italiano istituì il 27 gennaio il Giorno della Memoria, in “ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti”.

Il 27 gennaio il ricordo della Shoah, lo sterminio del popolo ebreo, è celebrato anche dall’ONU, in seguito alla risoluzione del 1 novembre 2005.

Ecco gli eventi principali organizzate dalla Regione Toscana:

26 Gennaio 2012   “Noi figli di Eichmann?”  Meeting Nelson Mandelaforum, Viale Paoli, Firenze

Tra gli ospiti dell’intensa mattina fiorentina, oltre a Matteo Renzi, Sindaco del Comune di Firenze, Andrea Pieroni, Presidente UPI Toscana e Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana, si ricordano:

Bruno Shlomo Venezia, unico sopravvissuto italiano al lavoro nei Sonderkommando;

Andra e Tatiana Bucci, deportate ad Auschwitz all’eta di 4 e 6 anni;

Marcello Martini, giovane staffetta partigiana della Resistenza toscana, deportato a Mauthausen;

Antonio Ceseri, internato in Germania come militare e sopravvissuto alla strage di soldati italiani di Treuenbrietzen;

Helga Schneider, scrittrice, abbandonata a quattro anni dalla madre che se ne andò per adempiere al ruolo di ausiliaria SS e di guardiana nei campi di concentramento del Führer;

Andrea Bartali, figlio di Gino Bartali, presente per ricordare la staffetta della speranza fra Toscana e Umbria che salvò la vita a centinaia di ebrei nel tempo delle leggi razziali in Italia;

Padre Lapsley, pastore anglicano, perseguitato dal governo razzista di Pretoria per il suo impegno contro l’Apartheid e in difesa dei diritti civili.

Abraham Yehoshua, scrittore, al quale il 27 gennaio sarà conferito il Diploma di Perfezionamento Honoris Causa dalla Scuola Normale Superiore di Pisa.

Alla guida di Enrico Fink la Band@tomica condurrà i partecipanti ai propri posti all’inizio del meeting mentre l’Orchestra Multietnica di Arezzo saluterà Mandela Forum alle 12:45 con musiche e danze ispirate al dialogo tra i popoli e le culture.
Presenti sei scuole superiori della provincia aretina: l’ITIS Galilei di Arezzo, l’IIS G. da Castiglione di Castiglion Fiorentino, l’IIS A. M. Camaiti di Pieve Santo Stefano, l’ITIS G. Ferraris, l’IIS G. e l’IIS Marcone-Severi tutti di San Giovanni Valdarno.

Ci è stata posta la seguente domanda:
che ne fate delle donne e dei bambini?
Mi sono deciso, e anche in questo caso
ho trovato una soluzione ovvia.
Non mi sentivo il diritto di sterminare
(…) gli uomini (…) e di lasciar crescere
i bambini che si sarebbero vendicati
sui nostri bambini e sui nostri discendenti.
Himmler, 1943

Per altre informazioni: http://www.regione.toscana.it/giornodellamemoria.

Informazioni su Abla Xhaferri

Laureata in Scienze Politiche (Comunicazione. Media e Giornlismo). Per me il ruolo del giornalista consiste nel dar voce, in modo umano, a chi non ce l'ha. In "Giardino di Scheggia", mi occupo principalmente di tematiche sociali, di non profit, volontariato ed iniziative umanitarie che mi toccano il cuore!! https://giardinodischeggia.wordpress.com/
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog, Eventi, Notizie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Dimmi la tua!!! :-D

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...