Me një deshirë e një qëllim

Abla Xhaferri

28 Nëntor 1912 – 28 Nëntor 2012.

Shqipëria feston sot 100 vjetorin e Pavarësis. Për shumë prej jush 100 vjet duken një kohë vërtet e gjatë, por për një shtet nuk janë asgjë.

Edhe pse Shqipëria  konsiderohet si një nga shtetet ndër me te rinjë ne Evropë, nuk kanë qënë dhe nuk janë te pakta vështirësitë që has çdo ditë. Vështirësi, probleme, halle të mëdha për një shtet kaq të vogël e të ri.

Por cilat janë këto vështirësi?

E para gjë që më vjën në mend është Politika. Ky shtet ka një nga sistemet politik  ndër më të korruptuarit në  Botë, qe fillon nga nje Kryetar Bashkie dhe perfundon tek kryja me e larte e shtetit. Me kete dua te them qe interesi privat eshte prioriteti i nje politikani shqiptar, ndersa problemet dhe çeshtjet e shumta te popullit renditen gjithmon ne vend te dyte ose, me keq akoma, nuk konsiderohet aspak. Nga ketu nisin te gjitha problemet e Shqipërisë. Në vitin 2012 ende ka mungesa te energjise elektrike dhe uji-t te pishem, mungon nje shëndetësi publike e aftë, nuk mungon prezenca e ushqimeve te pa-kontrolluara qe çdo dite hyjne ne tregun shqipëtarë.  Per fat te keq kjo listë mund te vazhdoj gjate.

Urimi im per Vëndin ne te cilin kam hedhur hapat e parë, ku jam rritur, është që Shqiperi dhe populli shqipëtar të bejnë të mundur që zeri i tyre te ndihet sa me shume, te protestoj kur gjerat nuk shkojne mire. Uroj me gjithe zemer qe nje dite nenat dhe gratë shqipëtarë mos te jene me te ndryllura nga vëllezërit, baballarët dhe burrat e tyre por, me ne fund,  të ndihen te barabarta me ‘ta.

Keto jane deshirat dhe qellimet qe, per mendimin tim, çdo Shqipëtar duhet të kete gjithnje ndermend, për t’ju krijuar dhe ofruar  fëmijve të tyre një Shtet nga i cili nuk do te donin te largoheshin kurrë më.

Gëzuar Pavaresine Atdheu im!!!

Annunci
Pubblicato in Attualità, Blog, Notizie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

La “Scheggia di vetro” svetta su Londra

Abla Xhaferri

Se state per andare a Londra per assistere alle  Olimpiadi 2012 non vi fate sfuggire “The Shard” (Scheggia di Vetro), il nuovo grattacielo più alto d’Europa progettato da Renzo Piano.

 The Shard, inagurato ieri dalla famiglia reale del Qatar e dai finanziatori di Sellar Property Group,  è pronta ad illuminare il cielo di Londra con uno spettacolo di laser visibile da ogni parte di essa.

Con i suoi 310 metri, The Shard è il grattacielo più alto d’Europa e  il 45-esimo al mondo.

Il grattacielo sorge sulla sponda sud del Tamigi nel quartiere di Southwark ed è in realtà una piramide sfaccettata su otto lati sovrapposti con le pareti inclinate esterne in vetro costruite appositamente  per dare l’idea di una Scheggia di vetro.

La stuttura presenta 87 piani, 72 dei quali abitabili. Al piano terra l’edificio conterrà uno spazio pubblico, un’area commerciale al secondo, uffici e giardini d’inverno con vista dal quarto al 28-esimo, ristoranti internazionali, un albergo con spa di lusso con 200 suite. Dieci residence esclusivi con vista mozzafiato.

La parte esterna dell’edificio è stata terminata a ridosso delle Olimpiadi 2012, sull’interno si lavorerà ancora fino al 2013.

The Shard è stato concepito e costruito per essere un inno solenne al lusso e allo sfoggio, nuovo simbolo di una Londra che da tempo ha strappato a New York il primato di città dei ricchi di tutto il mondo.

Pubblicato in Attualità, Blog, Eventi, Notizie | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Olimpiadi Londra 2012. Inizia il countdown

Abla Xhaferri

È  iniziato oggi il conto alla rovescia a 100 giorni dal via delle Olimpiadi di Londra 2012. La capitale inglese si appresta a battere ogni record e diventare la prima città al mondo a ospitare i giochi olimpici estivi per ben tre volte ( 1908-1948-2012).

Questa mattina nel Kew Gardens è stata piantata una quercia per ricordare la nascita delle Olimpiadi moderne insieme all’esposizione di cinque enormi cerchi olimpici formati da 25.000 fiori. Nel pomeriggio sarà la volta di uno spettacolo teatrale dei membri di West End theatre a cui parteciperanno gli atleti britannici per una esibizione ‘West End Warm-Up’ a Trafalgar Square.

Le gare inizieranno il 27 luglio 2012 e termineranno il 12 agosto 2012. Oltre 8 milioni di biglietti sono stati messi in vendita per il pubblico già nel 2011 e sono andati esauriti nel giro di poche settimane.

Gli atleti saranno ospitati nei 33 impianti dell’ Olympic and Paralympic Village, un enorme complesso sportivo costruito nel parco olimpico di Stratford (zona est di Londra).

Gli organizzatori di Londra 2012 hanno svelato il loro slogan che sarà  “Ispirare una generazione”. 

E l’Italia come si prepara alla partecipazione a Londra 2012?

La campionessa del nuoto Federica Pellegrini, oggi al Coni per la cerimonia di consegna dei collari d’oro al merito sportivo, per scaramanzia non rivela nessun’aspettativa ma dice soltanto che ha voglia di far divertire la gente.

Valentina Vezzali, invece,  si sente in pole position per rappresentare l’Italia alla cerimonia inaugurale dei Giochi: a 100 giorni dal via la campionessa del fioretto guarda all’appuntamento a cinque cerchi con qualche ansia dopo l’incidente d’auto dei mesi scorsi. “Portare la bandiera è un onore, il sogno di ogni atleta. Io sarei onoratissima, sento l’affetto della gente che vuole me. E poi stavolta dovrebbe essere donna…” (Ansa).

In bocca al lupo atleti!!! In bocca al lupo Italia!!!

Pubblicato in Attualità, Blog, Eventi, Notizie | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Cosultazione pubblica on line sul valore legale del titolo di studio

Abla Xhaferri

Parte oggi e andrà  avanti fino al 24 aprile 2012 la consultazione on-line promossa dal Ministero dell’Istruzione sul proprio sito per chiedere agli italiani, ma soprattutto agli studenti, cosa pensano circa l’abolizione del valore legale del titolo di studio.

L’idea di fondo è quella di trasformare la consultazione in un percorso, un elemento portante dell’azione di Governo che, prima di decidere, si ferma ad ascoltare la voce dei destinatari delle decisioni: i cittadini.

Ecco il link per poter esprimere la propria opinione sulla questione : http://www.istruzione.it/web/ministero/consultazione-pubblica

Per partecipare sarà richiesto il proprio codice fiscale e un indirizzo e-mail al quale arriverà la password per accedere alle domande; si potrà quindi accedere all’area riservata dove, suddivise in 6 argomenti, ci saranno una quindicina di domande che sviscereranno il più possibile la tematica in questione. Il questionario sarà anonimo ma i dati potranno essere usati dal ministero per tracciare i profili delle persone che accederanno alla consultazione per valutarne poi il successo e il valore statistico. Alla fine del questionario ci saranno poi 3 domande per poter registrare il feedback del compilatore rispetto allo strumento usato.

Per ulteriori chiarimenti sulle modalità di svolgimento, è possibile inviare le relative richieste all’indirizzo di posta elettronica: consultazionepubblica@istruzione.it

Condividete la notizia il più possibile e parteciapate alla consultazione. È in ballo il nostro futuro!

Pubblicato in Attualità, Blog, Notizie | Contrassegnato , | Lascia un commento